top of page

Zoom torna a Cortina per parlare di Olimpiadi sostenibili e inclusive!

Accadrà venerdì 16 dicembre nell'ambito di due occasioni istituzionali in cui si parlerà di turismo accessibile in vista dei Giochi Invernali del 2026.



Zoom continua a non passare inosservato alle amministrazioni comunali in cerca di ausili che, coniugando sicurezza e facilità d'uso, possano rispondere alla crescente domanda di turismo inclusivo e sostenibile. Questa volta tocca al comune di Cortina che l'e-quad svedese "incontrerà" (dopo la toccata e fuga della scorsa estate) in ben due occasioni venerdì 16 dicembre 2022. Entrambe avranno per teatro il Centro Polifunzionale Alexander Girardi Hall. Zoom, alle 10,30, sarà ospite di "Turismo Sociale e Inclusivo nel Veneto: vacanze, lavoro e tempo libero per le persone con disabilità e fragilità in Veneto". Il progetto, che gode del patrocinio dell'Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sarà presentato nella sua interezza dall'Assessore regionale alla Sanità e al Sociale Manuela Lanzarin,

Non meno importante l'appuntamento pomeridiano (ore 15) che vedrà di nuovo Zoom fra i protagonisti. Ciò di cui si parlerà infatti in "Inclusività Turistica" (questo il titolo dell'appuntamento), sono le misure che la città dovrà intraprendere in vista di Milano Cortina 2026: le Olimpiadi (e Paralimpiadi) Invernali che dopo esattamente 70 anni tornano nella conca ampezzana. Promosso da Comune di Cortina d’Ampezzo, Comitato Paralimpico e Associazione Albergatori Cortina, l'evento vedrà alternarsi sul palco alcuni rappresentanti delle categorie che a diverso titolo si vedono coinvolte; fra i quali Diana Bianchedi, Games Project Director di Milano Cortina 2026 ed Andrea Macrì, Atleta della Nazionale Italiana Para Ice Hockey. "L’inclusività di una località turistica è ispirata da una spinta culturale condivisa -si legge nella presentazione dell'evento- che porta maturità sociale e opportunità di sviluppo. L’avvicinarsi di Olimpiadi e Paralimpiadi invernali del 2026 è l’occasione per gli operatori turistici di fare il punto della situazione, valutare le visioni più aggiornate sul tema e conoscere eventuali strumenti di adeguamento agli attuali standard." Qualcosa, per concludere, a cui Zoom non poteva mancare!

Comments


bottom of page